• Redazione

La Regione Toscana stanzia 5,5 mln per attività di promozione agroalimentare

Un bando collegato al Programma di sviluppo rurale e che riguarda il sostegno alle attività promozionali svolte dalle associazioni di produttori del settore agroalimentare.

Potranno presentare domanda di aiuto e beneficiare del sostegno previsto dalla norma tutte le associazioni di produttori iscritte alla Camere di commercio che partecipano attivamente ad uno o più dei sistemi di qualità alimentare, sia food che vino.

L'intervento è finalizzato a sostenere le associazioni di agricoltori che, all'interno del mercato della UE (Italia compresa), svolgono attività di informazione e promozione, contribuendo ad accrescere lo sviluppo sui mercati della conoscenza delle produzioni Dop e Igp, dei vini Doc, Docg e Igt, del Bio e dell'Agriqualità', e delle rispettive discipline produttive.

"La promozione e l'informazione - ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani - sono fondamentali anche in questo settore. Sono ottime per creare nuove opportunità di mercato per gli agricoltori nonché per aiutarli a consolidare le loro imprese agricole esistenti. Si tratta di attività in linea perfetta con il green deal europeo, fra l'altro, che puntano a migliorare il grado di conoscenza dei meriti dei nostri prodotti agricoli e degli elevati standard dei metodi di produzione: tutti elementi che aumentano la competitività e il consumo e ottimizzano l'immagine della Toscana, delle sue produzioni e dei suoi territori".

I fondi, previa verifica, potranno essere ulteriormente integrati in futuro.