Bolgheri DOC Vigna Scopaio 339 2019, Cipriana

Dalla Toscana, un Bolgheri dall’eccellente godibilità.

Bolgheri DOC Vigna Scopaio 339 2019, Cipriana

La Cipriana produce vini a Castagneto Carducci sotto la Denominazione Bolgheri. È stata fondata da Otello Fabiani nel 1975, una delle prime aziende a installarsi in un territorio che era ancora abbastanza lontano dalla notorietà attuale.


La vocazione territoriale ai vitigni internazionali è rispettata anche in Vigna Scopaio che è realizzato con uve Cabernet Sauvignon in purezza. La vinificazione avviene in tini di legno da 45 ettolitri mentre la maturazione in barrique per un periodo di tempo variabile in funzione dell’annata.


Accattivante fin dal primo sguardo, Villa Scopaio si presenta di un bel rosso rubino intenso e vivace. Vivacità che si ritrova anche al naso che riporta alla freschezza frutta rossa croccante, delle spezie e delle erbe. La frutta predomina ma è accompagnata anche da note minerali, di erbe anche amare e di fiori, accoglienti e rassicuranti come la rosa. Noi lo abbiamo degustato ad una temperatura intorno ai 16 °C che ci ha fatto apprezzare la sua freschezza e il misurato e piacevole tannino; buona la persistenza. L’alcol risulta ben integrato grazie al volume complessivo del vino, volume che comunque non ne intacca la piacevolezza della beva.
Lo abbiamo abbinato a della carne alla griglia ma lo possiamo consigliare anche con delle polpette al sugo o i classici “mondeghili” della tradizione milanese.

Bolgheri DOC Vigna Scopaio 339 2019, Cipriana

Cantina

Annata

Denominazione

Tipologia

Località

Tenore Alcolico

14% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Food, please!, Vino Smart

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

agosto

2022

Note