Lazio IGT Nethun 2019, Muscari Tomajoli

Il Vermentino della Maremma laziale

Lazio IGT Nethun 2019, Muscari Tomajoli

Quando si parla di Maremma il pensiero va subito alla Toscana. Eppure anche l’Alto Lazio, nella zona costiera e immediatamente interna che va dal confine toscano fino a Civitavecchia fa parte di quella particolare area geografica, che è stata, tra l’altro, culla della civiltà etrusca.


Tarquinia sorge in posizione collinare e con le sue testimonianze archeologiche e il suo suggestivo impianto medioevale vanta il riconoscimento di Patrimonio dell’Unesco.

Qui Marco Muscari Tomajoli, giovane e determinato, porta avanti con entusiasmo visionario il progetto iniziato dal padre Sergio, lavorando in due soli ettari di vigne, che si affacciano a pochi chilometri dal mare, esclusivamente Montepulciano, Petit verdot e Vermentino.


E’ un lavoro sartoriale, in regime biologico e di attenta osservanza della sostenibilità, con produzioni limitate nel totale a diecimila bottiglie a dir tanto.

Anche le etichette artistiche, tutte firmate da Guido Sileoni, rivendicano l’unicità del percorso orgogliosamente laziale intrapreso da questa azienda e il vermentino Nethun, che già dal nome rimanda alle origini etrusche del territorio, sorprende al primo sorso per la sua cristallina impronta varietale.


Il biotipo utilizzato è del Sud della Corsica; niente a che vedere, quindi, con certe versioni rassicuranti e addomesticate di alcuni vermentini di areali ben più noti. 

Il Nethun ha una sferzante energia sapida che parla di iodio e di salmastro, con una pungente freschezza citrina che prepara immediatamente il palato al sorso successivo. Al naso tutti gli aromi fruttati e agrumati si affiancano a sentori floreali più gentili come di camomilla e glicine. Piacevole la nota di erbe aromatiche, tra cui spicca la mentuccia romana che non può dimenticare chiunque abbia mai assaggiato i carciofi alla romana, appunto. La persistenza finale si mantiene su livelli sapidi, chiudendo con sfumature lievemente ammandorlate.


Abbinato ai più classici spaghetti a vongole, pilastro nella cucina romana del cenone della Vigilia di Natale, saprà emozionarvi e anche se non è così semplice trovarlo, segnatelo in agenda per reperirlo in futuro e accompagnarlo alla più varia cucina di pesce. 

Lazio IGT Nethun 2019, Muscari Tomajoli

Vino

Annata

Denominazione

Vitigno

Tipologia

Località

Tenore Alcolico

13% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Biologico

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

settembre

2021

Note

Criomacerazione, pressatura soffice e sosta di sei mesi sulle fecce fini. Matura sei mesi in acciaio e affina ulteriori quattro mesi in bottiglia.