Trentino DOC Isidor 2019, Vignaiolo Fanti

Un vino deciso e vitale, come il Trentino

Trentino DOC Isidor 2019, Vignaiolo Fanti

Ariosa e soleggiata, la collina di Pressano sorge nella culla tra i fiumi Adige e Avisio. Rinomata fin dall’antichità: la stessa etimologia riconduce a luogo "più sano". 

Un ambiente felice per la viticultura anche per la composizione dei suoli, argille rosse miste a breccia calcarea, un mix di profondità e finezza nei vini.  


È qui che da trent’anni il vignaiolo Alessandro Fanti porta avanti con estrema cura e rispetto il lavoro iniziato dal padre Giuseppe, per far emergere le potenzialità della propria terra senza forzature, né chimiche né agronomiche. 


Isidor è il suo Manzoni bianco coltivato a 600 metri di altitudine su suoli porfirico argillosi. Il nome e la bottiglia dicono già molto: significa “dono di Iside” e viene proposto in una renana per rimarcare il suo carattere di vino nordico, deciso e profondo, sapido e vitale. 


L’etichetta raffigura la cromatografia su carta del terreno di origine, studiata dai teorizzatori della biodinamica per tradurre visivamente la vitalità del terreno. I profumi sono un caleidoscopio di frutta e fiori gialli, note iodate, erbe aromatiche. Il sorso è intenso e lucente, vibrante di freschezza e sapidità. Ancora giovanissimo, raggiungerà la sua piena espressività tra qualche anno. Ampiamente spendibile sulla tavola, dai risotti di mare alle carni bianche salsate.

Trentino DOC Isidor 2019, Vignaiolo Fanti

Vino

Annata

Denominazione

Tipologia

Località

Tenore Alcolico

14% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Amore a prima vista, Sostenibile

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

febbraio

2022

Note

Fermenta e matura in acciaio, dove resta sulle fecce fini per circa dieci mesi.