Trento DOC Madame Martis Brut Riserva 2009, Maso Martis

Una bolla trentina da stappare nelle occasioni importanti

Trento DOC Madame Martis Brut Riserva 2009, Maso Martis

Che gran bolla il Trento DOC Madame Martis Brut Riserva 2009! 

Il Trentino conferma la sua vocazione alla produzione di metodi classici italiani anche con questa bottiglia, prodotta da Maso Martis, una realtà relativamente giovane (nasce nel 1990) ma già da tempo riconosciuta e acclamata come una delle più prestigiose cantine del territorio. 


Fin da subito ha puntato sul biologico e sulla sostenibilità ambientale, facendo di questo aspetto uno dei pilastri della sua mission, convinta che il rispetto del territorio e delle proprie viti siano il presupposto imprescindibile per la creazione di vini di qualità. E che qualità! 


La bottiglia che abbiamo provato, punta di diamante della loro collezione, è davvero strepitosa, e potrebbe reggere il confronto con tante blasonate bollicine d’Oltralpe. Una riserva che permane sui lieviti per ben 9 anni prima della sboccatura, con un bellissimo color giallo luminoso, una bollicina finissima e una raffica di profumi che non finiscono mai, dalla frutta esotica, alla pasticceria, passando per gli agrumi, il pane tostato, la pietra focaia e delle dolci note che ricordano il burro fresco. Ma è in bocca che ci sorprende ancora di più, con una pienezza e un volume che solo certi Champagne sanno sfoggiare, ma allo stesso tempo con una freschezza tagliente e una lunghissima persistenza. 


Vino importante, per occasioni speciali da abbinare a tutto pasto senza paura di sfigurare con qualsiasi piatto!

Trento DOC Madame Martis Brut Riserva 2009, Maso Martis

Annata

Denominazione

Località

Tenore Alcolico

13% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Must have, Food, please!, Biologico

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

marzo

2022

Note

Affinamento sui lieviti per 9 anni