Trento DOC Riserva Arminio 2015, Valentini di Weinfeld

Uno spumante riserva, dedicato al fondatore, dall’eccellente e complessa struttura

Trento DOC Riserva Arminio 2015, Valentini di Weinfeld

Arminio Valentini nel 1899 produsse il primo vino metodo classico del Trentino. 

La cantina cooperativa Vivallis, che oggi detiene il marchio, dedica e lui questa bottiglia che rappresenta l’apice del savoir-faire aziendale. 

Viene realizzata in sole 1700 bottiglie utilizzando uve Chardonnay per il 70% e Pinot nero per la restante parte. I vigneti di provenienza sono posti in alta collina ad una altitudine tra i 450 e i 650 m s.l.m. e il vino riposa sui lieviti per almeno 60 mesi. Una parte delle basi matura in legno.


L’assaggio si fa ricordare per la grande eleganza e l’ottimo bilanciamento tra acidità, sapidità e struttura. 

Riserva Arminio colpisce già dal colore, un giallo paglierino tendente al dorato di grande luminosità. I profumi sono ricchi e spaziano tra la frutta a pasta bianca e i fiori gialli. Note di pasticceria e di panificazione completano il bouquet.  L’effervescenza, fine e persistente, avvolge la bocca e rende questo spumante accattivante. 

La sua struttura è in grado di reggere a tutto pasto, anche in abbinamento a delicate portate di carne.

Trento DOC Riserva Arminio 2015, Valentini di Weinfeld

Annata

Denominazione

Località

Tenore Alcolico

12,5% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Ottimo rapporto qualità/prezzo

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

agosto

2021

Note

Riposa almeno 60 mesi sui lieviti