VSQ Metodo Classico D'Eus Brut Bianco, Chiusa Grande

Pecorino, Montepulciano e Chardonnay per una bollicina d'Abruzzo dandy e originale

VSQ Metodo Classico D'Eus Brut Bianco, Chiusa Grande

Il livello di maestria raggiunto dalla scuola enologica italiana in campo spumantistico e le opportunità offerte da un mercato in forte crescita hanno incoraggiato negli ultimi anni molte aree tradizionalmente estranee a questo mondo a cimentarsi nella produzione di bollicine, e una grande regione vinicola come l'Abruzzo non poteva essere da meno. 


Un'offerta ancora di nicchia ma qualitativamente interessante - grazie a una naturale predisposizione alla spumantizzazione da parte di alcune uve autoctone -, variegata e a prezzi molto competitivi rispetto ai più blasonati prodotti del nord del nostro Paese (per non parlare dei francesi).


Un ottimo esempio è rappresentato dal D'Eus Brut Bianco, il Metodo Classico prodotto da Chiusa Grande, azienda dell'entroterra pescarese situata a ridosso dei massicci della Maiella e del Gran Sasso. Per l'uvaggio di questo vino – a cui si affiancano anche una versione Rosé e un Pas Dosé - la scelta è ricaduta sull'internazionale Chardonnay e sui locali Pecorino e Montepulciano (qui ovviamente vinificato in bianco) coltivati nei vigneti di Nocciano e di Cugnoli secondo i principi dell’agricoltura biologica. 


Una sfida di piacere", per il titolare di Chiusa Grande Franco D’Eusanio, da cui prende il nome l'etichetta. "Volevamo omaggiare Gabriele D’Annunzio, farlo con un vino che potesse contenere in sé la stessa attenzione e ricerca del piacere". Il D'Eus - primo spumante biologico abruzzese - è stato infatti lanciato nel 2013 proprio per celebrare i 150 anni della nascita del "Vate", originario di Pescara e vanto di questa terra.


Ben 60 mesi di permanenza sui lieviti per questo brut, che si presenta di un colore paglierino tenue ma luminoso, con bollicine finissime e vivaci. Al naso ritroviamo le tipiche note dei Metodo Classico importanti (crosta di pane, brioche, burro fuso e nocciola tostata), ma anche fiori bianchi, agrumi, pesca bianca e soprattutto dei nitidi sentori di erbe aromatiche (salvia, menta) e fieno, da molti considerati il vero tratto distintivo delle bollicine abruzzesi più territoriali. 

In bocca entra morbido e polposo, ha una bella struttura e persistenza da vendere. Finale particolarmente fresco e sapido, con una piacevolissima nota marina che stuzzica la nostra sete. 


Un Metodo Classico piacevole e dandy, originale e dalla spiccata personalità, un po' come D'Annunzio. E che parla un ottimo francese con un simpatico e inconfondibile accento abruzzese, un po' come Marco Verratti (il noto calciatore della nazionale e del Paris Saint-Germain, altro orgoglio di queste parti). 

Un vino da aperitivo e da pesce, perfetto per noi con una croccante e succulenta frittura di paranza (quella ricca di triglie, zanchette e merluzzetti, tipica della cucina marinara pescarese).


Soundtrack: Italian dandy di Brunori S.A.S. (https://www.youtube.com/watch?v=C5Ra3qHSF68). "Mio padre voleva che facessi il ragioniere / Ma io impertinente risposi, giammai!"

VSQ Metodo Classico D'Eus Brut Bianco, Chiusa Grande

Vino

Annata

Denominazione

Località

Tenore Alcolico

12,5% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Biologico, Vino fuori dagli schemi

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

dicembre

2021

Note

60 mesi sui lieviti, sboccatura 2 mesi prima della commercializzazione