• Redazione

Agricoltura 4.0: sfruttare tecnologia e dati per migliorare il processo produttivo del vino.

Nasce Abaco4Grapes, la piattaforma digitale per aumentare il potenziale qualitativo del vigneto, ridurre l’utilizzo dei prodotti fitosanitari e ottimizzare l’utilizzo di risorse idriche

Abaco Group, società che sviluppa soluzioni software per la gestione delle risorse territoriali orientate all'agricoltura di precisione e alla sostenibilità ambientale, e Perleuve, società di consulenza vitivinicola fondata nel 2012 dall'agronomo Giovanni, lanciano Abaco4Grapes, piattaforma di smart farming dedicata al settore vitivinicolo.


La piattaforma consente di ridurre del 30% l’utilizzo dei prodotti fitosanitari, ottimizzare l’utilizzo di risorse idriche e aumentare il potenziale qualitativo del vigneto. La soluzione unisce l'esperienza sul campo all’utilizzo di modelli predittivi in grado di valutare il rendimento delle uve, con l'obiettivo di offrire agli agricoltori nuove strategie preventive volte a migliorare la qualità e la resa del raccolto, nell’ottica dell’agricoltura di precisione e della digitalizzazione aziendale.

Abaco4Grapes nasce dalla volontà di rispondere alle esigenze di produttività e sostenibilità delle più importanti filiere del Made in Italy. Grazie a questa piattaforma, la tecnologia e i dati diventano uno strumento di supporto oramai indispensabile per gestire un processo produttivo di alta qualità" ha dichiarato Antonio Samaritani, Ceo di Abaco.

“Abbiamo trovato un partner altamente specializzato in agricoltura, con molta esperienza e un’importante base di dati. Condividiamo la stessa visione, ovvero fornire alle aziende vinicole una soluzione concreta per aumentare la qualità, con precisione e rispetto dell'ambiente.” ha commentato l’agronomo Giovanni Bigot, fondatore di Perleuve.