• Redazione

In Toscana autorizzazioni per 600 nuovi ettari di vigneto

Al via, da oggi e fino al 31 marzo, le richieste di autorizzazione all'impianto di nuovi vigneti.

Lo rende noto la Regione spiegando che sono stati appena definiti i criteri, la quota di superficie massima richiedibile e quella di superficie minima garantita per il rilascio delle autorizzazioni per i nuovi impianti viticoli da realizzare nel 2022.

Seicento sono gli ettari di superficie garantita ai viticoltori toscani sui quasi settemila previsti a livello nazionale. Le domande, spiega sempre la Regione, devono essere presentate al ministero delle politiche agricole alimentari e forestali in modalità telematica nell'ambito del Sian.

Possono accedere al bando tutti coloro che hanno in conduzione una superficie agricola almeno pari o superiore a quella per la quale chiedono l'autorizzazione per l'impianto di un nuovo vigneto. In ogni caso, la superficie massima richiedibile per ciascuna domanda è pari a 30 ettari. Le autorizzazioni vengono poi concesse dalla Regione sulla base di un elenco predisposto dallo stesso ministero ed hanno una validità di tre anni dalla data di rilascio. La pubblicazione dell'atto di approvazione dell'elenco ministeriale sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana assume valore di comunicazione alla azienda. Qualora le richieste ammissibili complessivamente riguardassero una superficie superiore a quella disponibile, ai singoli richiedenti verrà comunque garantita una superficie minima di nuovo impianto pari a 2.500 metri quadrati.