• Redazione

La Giornata della donna come occasione di impegno per il mondo del vino (ma non solo)

Vino, birra, corsi e donazioni nella Giornata internazionale della donna.

Numerose iniziative a favore della donna e delle associazioni che le supportano sono state proclamate in occasione della celebrazione della Giornata Internazionale della Donna.

Un'occasione per celebrare le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne ma anche un momento per riflettere su discriminazioni, soprusi violenze a cui le donne sono quotidianamente fatte oggetto.

Ecco qualche iniziativa:

Il Birrificio Orso Verde di Busto Arsizio vuole dare il proprio contributo ed essere al fianco delle donne in uscita dalla violenza. A partire dall’8 marzo parte del ricavato dalla vendita della birra Rebelde sosterrà Differenza Donna, l’associazione nata nel 1989 con l’obiettivo di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare la violenza di genere. La donazione contribuirà concretamente alla realizzazione di percorsi di orientamento per la formazione e il reinserimento professionale nel mondo del lavoro di donne che escono da situazioni di violenza fisica, psicologica ed economica.

L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino presenta il primo corso per la prevenzione del sessismo sul lavoro. Le donne sono minoritarie, nei numeri e nei ruoli, in vigna e in cantina, ma dominano i nuovi settori delle imprese enologiche: commerciale, marketing, comunicazione e turismo. Le Donne del Vino hanno tratto spunto da questo per organizzare il primo corso per la “prevenzione del sessismo” cioè di quelle parole, gesti e immagini che creano un ambiente di lavoro poco libero e professionale. Un corso che la giornalista ed esperta Laura Donadoni sta elaborando partendo dal “Sexual Harassment Prevention Training” obbligatorio in California.

Bosco del Merlo riconferma il suo impegno e sostegno della lotta contro i tumori che colpiscono le donne, allargando la collaborazione oltre con con LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Treviso anche a LILT Milano Monza Brianza. LILT dal 1948 offre prevenzione e sostegno a tutta la cittadinanza tramite attività di prevenzione primaria, diagnosi precoce ed assistenza ai malati. A marzo 2022 Bosco del Merlo devolverà alla LILT parte del ricavato delle vendite di Prosecco Rosé DOC e Pinot Grigio Rosé DOC. Insieme alla cantina hanno abbracciato il progetto anche lo Chef stellato Tommaso Arrigoni del Ristorante Innocenti Evasioni di Milano che ha deciso di creare un piatto cui abbinare il Pinot Grigio Rosé di Bosco del Merlo e il brand di lingerie Chantelle che sarà partner del progetto in alcuni punti vendita selezionati.