• Redazione

La "spesa sospesa del contadino", l'iniziativa solidale di Coldiretti

A Natale tavole vuote per 4,8 milioni di poveri in Italia

"Di fronte a questa situazione riteniamo che non bastino i sussidi dello Stato, gli aiuti delle famiglie e l'impegno senza sosta delle associazioni impegnate tradizionalmente nelle attività di volontariato ma occorre - afferma Prandini - anche l'impegno di tutte le forze sociali. Una disponibilità che emerge anche dal fatto che oltre 4 italiani su 10 (43%) - precisa Prandini - parteciperanno a Natale ad iniziative di solidarietà, facendo beneficienza e donazioni per aiutare le famiglie più bisognose piegate dal peso della crisi causata dall'emergenza sanitaria."

Per aiutare a combattere le nuove povertà e offrire ai più bisognosi un Natale sereno gli agricoltori di Coldiretti sono mobilitati in tutta Italia con l'iniziativa la "Spesa sospesa del contadino" nei mercati di Campagna Amica. Tutti i cittadini che fanno la spesa nei mercati e nelle fattorie di Campagna Amica diffusi lungo la Penisola possono decidere di donare cibo e bevande alle famiglie più bisognose sul modello dell'usanza campana del "caffè sospeso", ma in questo caso si tratta però di frutta, verdura, farina, formaggi, salumi o altri generi alimentare Made in Italy, di qualità e a km zero che gli agricoltori di Campagna Amica andranno a consegnare gratuitamente alle famiglie in difficoltà.

"Grazie a questa esperienza anche con il contributo di imprese pubbliche e private sono stati già raccolti nell'ultimo anno dalla Coldiretti - conclude Prandini - oltre 5,5 milioni di chili di frutta, verdura, formaggi, salumi, pasta, conserve di pomodoro, farina, vino e olio 100% italiani, di alta qualità e a chilometri zero, donati ai più bisognosi durante la crisi generata dalla pandemia Covid".