• Redazione

TrentoDoc sulle Dolomiti: tre weekend sulla neve

Val di Fassa, Madonna di Campiglio-Pinzolo e Val di Fiemme ospitano l’edizione invernale della kermesse dedicata al metodo classico trentino.

Tornano in alta quota le bollicine di montagna, protagoniste di un evento diffuso che si svolgerà in alcune delle più suggestive località trentine tra rifugi, hotel, ristoranti stellati, osterie ed enoteche. Territorio, metodo classico e abbinamenti sono i temi che ispireranno il calendario dell’edizione invernale 2022 di “Trentodoc sulle Dolomiti”.


Lo scenario paesaggistico e naturalistico delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO, farà da sfondo ai tre appuntamenti pensati per proporre agli appassionati di bollicine, di neve e di montagna l’occasione per degustare Trentodoc e scoprirlo interpretato dalle 63 case spumantistiche associate all’Istituto.


Trentodoc sulle Dolomiti” è presente dal 10 febbraio al 14 in Val di Fassa, nei centri di Moena, Canazei, Campitello, Pozza e Vigo di Fassa, sul Passo Sella e a Passo San Pellegrino, dove si trovano il Catinaccio con le Torri del Vajolet, il Gruppo del Sella, il Sassolungo e la Marmolada, montagne di bianca dolomia che al tramonto regalano lo spettacolo dell’enrosadira tingendosi di rosso, con sfumature rosa e viola.


La scoperta del metodo classico proseguirà dal 17 al 20 febbraio a Madonna di Campiglio e Pinzolo, in Val Rendena, in un paesaggio dominato dai profili delle Dolomiti di Brenta, del gruppo montuoso dell’Adamello e della Presanella.


La terza tappa di “Trentodoc sulle Dolomiti” avrà luogo in Val di Fiemme dal 24 al 27 febbraio, tra Cavalese, Varena, Predazzo e Tesero, in uno scenario d’eccezione, in cui lo sguardo spazierà dalle Pale di San Martino al Latemar, fino alla catena del Lagorai.