• Redazione

Zeni1870 ottiene la certificazione SQNPI per due vini bianchi

Il Lugana Vigne Alte 2020 e il Lugana Marogne 2020 sono i primi vini Zeni1870 ad ottenere la certificazione SQNPI.



«Siamo molto orgogliosi di presentare i nostri Lugana Vigne Alte e Lugana Marogne, da pochi mesi certificati SQNPI – evidenzia Fausto Zeni, quinta generazione alla guida dell’azienda, insieme ai fratelli Elena e Federica - . L’ottenimento della certificazione SQNPI è un risultato importante che va a confermare la bontà di un progetto produttivo chiaro e definito: produrre nel rispetto dell’ambiente, limitando al massimo l’impiego di fitofarmaci, ponendo molta attenzione alla biodiversità e alla salvaguardia del consumatore finale. Questo particolare periodo ha messo tutti di fronte a numerose criticità e ha accresciuto la nostra consapevolezza: il paesaggio, la natura, l’aria, l’acqua, il suolo per noi che produciamo vino sono strumenti di lavoro ma nello stesso tempo risorse che devono essere preservate poiché non sono infinite».


Il Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI) è uno schema di certificazione su base volontaria, riconosciuto a livello nazionale e comunitario, che identifica tutti quei prodotti agricoli e agroalimentari ottenuti con tecniche di produzione integrata, con una particolare attenzione al mantenimento della catena di tracciabilità e alla scelta di non utilizzo di alcuni prodotti fitosanitari.

L’obiettivo della certificazione è garantire al consumatore finale prodotti sicuri, di qualità, rispettosi dell’ambiente e della salute dell’uomo.


L’ottenimento della certificazione SQNPI evidenzia come Zeni1870 sia attenta alle tematiche legate all’ambiente e denota un forte impegno in favore di un approccio produttivo a basso impatto e rispettoso della salute del consumatore.


In azienda è attivo anche un sistema di ricarica elettrica per auto e bici riservato ai clienti e ai visitatori della cantina che possono comodamente ricaricare i propri mezzi in maniera totalmente gratuita.