Vigneti delle Dolomiti IGT Maor 2021, El Zeremia

Di padre in figlio, a tutela delle varietà autoctone

Vigneti delle Dolomiti IGT Maor 2021, El Zeremia

El Zeremia è il soprannome della famiglia Zadra, che da generazioni si occupa di tutelare e valorizzare antichi vitigni autoctoni in via di estinzione della Val di Non. 

Con soli 2 ettari e circa 6.000 bottiglie sono tra i più piccoli produttori trentini. Il vigneto è posto sotto l’abitato di Revò, a un’altitudine di circa 700 metri a ridosso del lago di Santa Giustina, con pendenze oltre il 40%.  


Qui Lorenzo ha raccolto l’eredità del padre Augusto, curando l’antica vigna a piede franco di circa 130 anni, che tra le viti di Groppello di Revò ospitava anche un misterioso ceppo a bacca bianca. 

Con l’aiuto dell’Istituto agrario di San Michele ha appurato che si trattava dell’unica vite esistente su piede franco di Maor, un'antica varietà autoctona della valle. Dalla sua riproduzione ha impiantato ad oggi 1500 viti, prima annata in commercio proprio la 2021.   


Un vitigno tardivo, che matura di colpo a metà ottobre virando il colore degli acini da verde a dorato. Al naso è quasi aromatico, con una spiccata presenza di fiori bianchi dolci e note fruttate di pera e mela golden e una freschezza erbacea. Complici le viti giovani e le conseguenti scelte di vinificazione, il sorso non è incisivo ma brilla per delicatezza e finezza aromatica. Si accosta bene a un flan di verdure o a delicati caprini freschi.

Vigneti delle Dolomiti IGT Maor 2021, El Zeremia

Vino

Cantina

Annata

Vitigno

Tipologia

Località

Tenore Alcolico

11,5% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Vino coraggioso

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

febbraio

2022

Note

Pressatura delicata e fermentazione a temperatura controllata, matura in acciaio per 5 mesi