top of page
  • Immagine del redattoreRedazione

Il bosco e il vigneto stanno bene insieme

Le influenze positive dei boschi sui vigneti al Castello di Meleto

La natura è un grande condominio, dove gli inquilini convivono in pace, ma alcuni vanno più d’accordo di altri: il bosco e il vigneto si fanno bene, insieme creano un ecosistema ricco e sfaccettato. Castello di Meleto, la più grande azienda biologica del Chianti Classico, crede fermamente in questa armonia, perciò organizza l’incontro Il vino ed il bosco – alberi che fanno bene ai vigneti il 7 settembre alle 18:00.

Sarà una serata in cui interverranno due esperti, Stefano Lorenzi, arboricoltore ETW, e Luca Mamprin, dottore forestale, ideatori di uno studio sull’importanza degli alberi per le viti presentato alla Conferenza Mondiale di Arboricoltura di Malmö. I due rifletteranno sui benefici del bosco sui vigneti, sui limiti dell’agricoltura monocolturale e sull’importanza dell’agroforestazione.

«Parlare di natura fa parte di noi e del nostro linguaggio e ideare incontri intrattenenti e divulgativi come questo, che incentivano la creazione di ecosistemi positivi per il verde, ci rende orgogliosi» afferma il direttore di Castello di Meleto, Michele Contartese.

La conferenza sarà introdotta da Ruggero Mazzilli, agronomo fondatore della Stazione Sperimentale per la Viticoltura, figura di riferimento dell’azienda che ha saputo guidarla a esprimere al meglio la sua volontà di esaltare l’ecosistema di Gaiole in Chianti: dalla certificazione biologica alla creazione di un ambiente variegato di specie vegetali e animali.

Comments


bottom of page