top of page
  • Immagine del redattoreRedazione

Torna a Vicenza Gustus - vini e sapori

Un convegno, due WineLab e numerosi banchi d’assaggio alla prossima edizione di Gustus.

Sabato 5 e domenica 6 ottobre al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza torna Gustus – Vini e Sapori di Vicenza. La manifestazione dedicata alle tre DOC – Colli Berici, Vicenza e Gambellara – giunge quest’anno alla quattordicesima edizione e si arricchisce di un convegno d’apertura e di due WineLab. I banchi d’assaggio coinvolgeranno più di 30 aziende vitivinicole, proponendo una selezione di oltre 100 etichette.

Durante la due giorni, gli ospiti potranno scoprire ciò che sta dietro a ogni calice, le storie, la filosofia e lo stile di ciascun produttore, apprezzando le interpretazioni proposte dalle tre denominazioni. Largo spazio ai vini da vitigni autoctoni come Tai Rosso e Garganega, ai bianchi Pinot Grigio e Sauvignon e ai grandi bordolesi a base di Cabernet, Merlot e Carménère. Ad allietare l’esperienza d’assaggio l’accompagnamento musicale a firma degli studenti del Conservatorio.

Gustus 2024 proporrà approfondimenti sui Colli Berici e su Gambellara attraverso due WineLab. Una degustazione sul Tai rosso e Effervescenze vulcaniche del Gambellara.

Novità della prossima edizione è il convegno Alla ricerca dell'equilibrio: le sfide climatiche nei Colli Berici: una tavola rotonda per dare un quadro completo sulle conseguenze del cambiamento climatico e sulle strategie adottabili per contrastarlo. ​

Gustus anche quest’anno ribadisce il suo fine benefico: una parte del ricavato sarà destinata al restauro de “La Crocifissione”, affresco del pittore vicentino Giovanni Vajenti Speranza custodito dal Conservatorio “Arrigo Pedrollo”. ​

留言


bottom of page