• Paolo Valente

A Scansano il nuovo portale per la promozione del turismo sostenibile

Al via la nuova iniziativa promossa dal Consorzio Tutela Morellino di Scansano per diventare una Wine Destination a tutti gli effetti


Il Vino è cultura e fa parte della storia del territorio, con la sua capacità di valorizzarlo.

Il Presidente del Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano DOCG, Bernardo Guicciardini Calamai, sottolineando come a Scansano la produzione del vino risalga al tempo degli Etruschi, ripercorre la storia di “Rosso Morellino”, una manifestazione fortemente voluta da tutti i produttori della Denominazione quale momento di incontro e occasione per degustare e far degustare le nuove annate.


La 1° edizione è stata organizzata nel 2018 in occasione dei 40 anni della Denominazione. Nel corso dell’edizione del 2019 è stato lanciato il progetto “Morellino Green” quale inizio di un percorso sempre più consapevole di rispetto del territorio che, fortunatamente è ancora incontaminato. Si è voluto promuovere l’elettrificazione del trasporto mediante l’installazione di 12 colonnine di ricarica ubicate in altrettante cantine e nella sede del Consorzio. Prima nell’area di Scansano non vi era possibilità di ricarica.

L’annata 2020, causa pandemia, ha visto un momento di riflessione sul mercato, sui canali commerciali e sull’opportunità data dai nuovi sbocchi digitali. Quest’anno è la volta di un nuovo progetto, frutto di un lungo lavoro che nasce da lontano, e che concretizza la volontà di creare uno strumento di supporto agli operatori del territorio e ai produttori, come evidenzia Alessio Durazzi, Direttore del Consorzio.

Il progetto si è concretizzato nel portale www.visitmorellino.com che raccoglie e amplifica l’azione di promozione di un turismo sostenibile. Con la consapevolezza che il Morellino deve tutto alla zona di produzione, un territorio e un clima unico che devono essere preservati.


Lo scopo è quello di creare una destinazione turistica appetibile e di offrire ai viaggiatori, italiani e stranieri, uno strumento che consenta di vivere il territorio pianificando una visita avendo a disposizione con tutto ciò che c’è disponibile. In sintesi, vivere un’esperienza indimenticabile in un territorio dalla limitata antropizzazione.


Il portale permette di individuare le aziende e l’offerta che ogni realtà garantisce insieme ai servizi di una rete di azienda in partnership. Una particolare attenzione non solo al turismo enogastronomico, ma anche a quello che ricerca attività sportive (bicicletta, trekking e equitazione) oppure al turismo termale.