• Nicoletta Marconi

Sulle colline di Gavi, Locanda La Raia

Un grande progetto di Biodinamica a 360°

Sulle colline del Gavi sorge la Locanda La Raia: tra boschi, un laghetto, campi coltivati, mucche al pascolo e morbidi vigneti si estendono i 180 ettari della Tenuta, una vera e propria realtà di biodinamica allargata.


La Famiglia Rossi Cairo rileva La Raia nel 2003 con il desiderio di creare un luogo in cui tutto viva in armonia: natura, agricoltura, architettura, socialità.

I vigneti sono coltivati secondo la filosofia biodinamica e si inseriscono in un contesto più ampio di terreni a seminativo che si alternano a distese in cui la fassona può pascolare in libertà.

Accanto a tutto questo la famiglia ha pensato di creare anche una scuola Waldorf-Steiner e la Locanda, in un insieme che convive in totale equilibrio.


Nulla è lasciato al caso: dai profumatissimi cespugli di erbe aromatiche che accompagnano il percorso degli ospiti all’arrivo, alle opere d’arte che si possono ammirare nel giardino, ai tavoli con vista sulle vigne, fino alla piscina per rinfrescarsi nei caldi pomeriggi di campagna.

Gli interni sono arredati con un gusto ed eleganza. Mobili antichi si integrano ad oggetti di design e dettagli di modernariato in cui i colori si accostano tra loro per ricordare il paesaggio tutto intorno: il verde salvia, il color lavanda, il giallo, il bordeaux.

Per ospitare il moderno viandante La Raia offre non solo camere moderne e confortevoli ma anche appartamenti, ideali per famiglie o gruppi più numerosi di amici ma soprattutto per chi preferisce un soggiorno in libertà.


La cucina della tradizione è valorizzata dai prodotti a km zero: la frutta della Tenuta, le marmellate e i mieli autoprodotti, la pasta fatta in casa, le uova della cascina e i sapori dell’orto. Che si scelga di pasteggiare su un tavolo in mezzo al prato, o a bordo piscina o con un cesto da pic-nic nei tanti angoli della Tenuta i sapori ricordano il territorio, a metà tra le ricette tipiche del Piemonte e quelle della Liguria, commistione che caratterizza da sempre questa zona di frontiera tra le due regioni.


Alla Locanda non manca anche la possibilità di rilassarsi nella Spa con vista sui vigneti e concedersi del tempo per un trattamento, una sauna, un bagno turco o semplicemente un po’ di relax nella bellissima piscina riscaldata che dall’interno dell’edificio si prolunga nel giardino per incontrare il paesaggio.