Alba DOC 2018, Vegliamonte

Un vino appagante da una denominazione dalle grandi potenzialità

Alba DOC 2018, Vegliamonte

Un blend di nebbiolo e barbera per questa terza annata di produzione. Un progetto che nasce a fianco del marchio Parusso, un progetto a cui Mauro e Tiziana Parusso tengono molto. Vegliamonte nasce nel 2016 nel territorio di Alba, in località Santa Rosalia.

Un atto di amore per una terra, quella di Alba, verso la quale i Parusso provano un senso di gratitudine.


Il nome riporta alle montagne e all’ubicazione privilegiata del vigneto mentre il logo centrale sull’etichetta riproduce lascia aperte due interpretazioni: l’interno di un acino oppure le radici di una vite viste dall’alto. In un solo segno grafico l’inizio e la fine.  


Luminoso nel calice che si carica di rosso granato con accenni rubini di gioventù. È riconoscibile, in bocca, un frutto maturo, quasi dolce, a cui si aggiungono le note del legno, sottili ed eleganti.

Anche la bocca è coerente e la nota morbida, dolce, prosegue rendendolo un vino confortevole, appagante per la buona acidità e profondità. La barbera riesce a donare piacevolezza al nebbiolo e lo stile “Parusso” emerge preciso.

Possiamo immaginarlo abbinato a un risotto, con salsiccia e radicchio, per esempio. Sarà la morbidezza del vino a stemperare la nota amaricante del cibo in un connubio che renderà felice il commensale.


Alba DOC 2018, Vegliamonte

Annata

Denominazione

Vitigno

Tipologia

Località

Tenore Alcolico

15% Vol

Abbinamento

Caratteristiche

Food, please!, Vino coraggioso, Amore a prima vista

Capacità di Invecchiamento

Fascia prezzo

Data degustazione

marzo

2022

Note