• Denise Oriani

6 cose che non tutti sanno sullo Champagne

Le curiosità meno conosciute legate alle bollicine più famose nel mondo.

photo by Alexander Naglestad on Unsplash

Inutile soffermarsi sul fatto che, se non proviene dall’omonima regione francese, non si può certo chiamare il vino Champagne... Ci sono però un sacco di altre cose che non tutti conoscono su queste famose bollicine. Ecco qui 6 curiosità.


In una bottiglia di Champagne ci sono in media circa 49 milioni di bollicine, poco meno di un quinto delle stelle della Via Lattea.


La pressione all’interno di una bottiglia di Champagne è molto alta, circa 6 atmosfere, circa tre volte la pressione dell’aria all’interno degli pneumatici di un’automobile. Questo spiega la facilità del tappo di prendere il volo una volta rilasciato dalla gabbietta.


Il tappo di una bottiglia di Champagne può raggiungere velocità elevate, oltre i 50 km/h, se fatto saltare nel momento in cui si stappa la bottiglia.


Si dice che la classica coppa da Champagne sia stata creata da un modello in cera del petto di Maria Antonietta;


Dal 2015 la zona dello Champagne è patrimonio mondiale dell’umanità: Coteaux, Maisons et Caves de Champagne sono stati iscritti nella World Heritage List dell’Unesco nella categoria “Paesaggi culturali evolutivi viventi”.


La più vecchia bottiglia di Champagne al mondo, ad oggi, è stata rinvenuta nel 2010 in un relitto che giaceva sul fondo Mar Baltico. Si tratta di 30 bottiglie di Veuve Cliquot risalenti probabilmente al 1780, forse donate da Luigi XVI alla casa regnante russa. Pare che la conservazione delle bottiglie fosse perfetta grazie all'assenza di luce e alle temperature basse e costanti sul fondo del mare!