• Anita Croci

A maggio il primo tour italiano dell’Associazione PIWI Lombardia

Zenomag racconterà come media partner il tour di PIWI Lombardia per far conoscere le varietà di vite resistenti alle malattie fungine e le potenzialità dei vini che ne derivano.

In viticoltura, una notevole quantità di pesticidi viene utilizzata per prevenire le malattie fungine. Da questa riflessione e dall'esigenza di un mondo sempre più sostenibile nascono le varietà PIWI, acronimo di pilzwiderstandfähig, che in tedesco significa “viti resistenti ai funghi”. Non si tratta di modificazioni genetiche, ma di incroci tra Vitis Vinifera e viti selvatiche, perlopiù americane.

Molto diffusi in Germania e in altri Paesi nordeuropei, questi ibridi hanno fatto breccia anche nelle regioni del nord Italia perché consentono una viticoltura sostanzialmente libera da anticrittogamici, tutelando le persone che lavorano nei vigneti, il territorio e i consumatori finali, ma anche per le caratteristiche di eleganza e complessità che riescono a sviluppare nei vini.

PIWI Lombardia, unica Associazione territoriale PIWI ad avere un disciplinare biologico, raccoglie aziende vinicole che sviluppano vini creati con queste varietà. Il tour si articolerà in sette tappe dove avranno luogo altrettante degustazioni frontali, partendo il 6 maggio da Bergamo per proseguire a Pisa, Firenze, Napoli, Roma, Modena e Milano, con l’obiettivo di far conoscere al pubblico la provenienza, la storia e l’evoluzione delle varietà resistenti.

Saranno presenti i produttori Alessandro Sala (az. Nove Lune), Andrea Sala (az. Pietramatta), Devid Stain (az. Alpi dell’Adamello), Maurizio Herman (az. Hermau), Marcel Zanolari (az. Marcel Zanolari), Simone Dellafiore (az. Achille Dellafiore) che, coadiuvati dall’enologo Gabriele Valota, racconteranno le proprie esperienze personali con queste varietà nei loro specifici territori e guideranno la degustazione confrontandosi con il pubblico.

I vini proposti saranno sei, rappresentativi ciascuno di un produttore e una diversa tipologia: un vino ancestrale, un metodo classico, un bianco fermo, un orange wine, un rosso e un passito. Si potranno così apprezzare diversi vitigni e possibilità di vinificazione. In accompagnamento verranno serviti alcuni salumi e formaggi selezionati tra le eccellenze tipiche lombarde.

Zenomag sarà media partner di questa iniziativa e racconterà l’evento con contenuti speciali dedicati al tema PIWI già dalle prossime settimane e durante le tappe del tour. Seguiteci, vi porteremo alla scoperta di questo mondo affascinante e sostenibile!