top of page
  • Immagine del redattorePaolo Valente

Lo spiedo di Natale

Un piatto tipico della cucina bresciana che diventa occasione per condividere in amicizia un momento unico.

È ormai una tradizione consolidata quella tra Villa Franciacorta e lo Spiedo bresciano. Villa Franciacorta è una delle aziende più rinomate del territorio e produce solamente Franciacorta millesimati partendo dalle uve che coltiva nei suoi vigneti. La volontà di Roberta Bianchi, e ancor prima del padre Alessandro, è quella di portare avanti saperi e tradizioni "Conoscere la tradizione culinaria italiana significa conoscere la storia del nostro paese, così come portarla avanti significa preservare una parte fondamentale della nostra cultura".

La preparazione a regola d’arte di uno spiedo avviene seguendo rigorosamente il disciplinare dello Spiedo De. Co. che rappresenta la versione più antica e tradizionale dello spiedo bresciano.Prevede l’uso delle patate in prossimità del contatto della carne con gli schidoni del girarrosto, e della carne di animali da cortile come maiale, pollo e coniglio. La cottura avviene rigorosamente a legna utilizzando anche legna aromatica. La lenta rotazione degli schidoni è accompagnata da una cottura lunga, durante la quale è d’obbligo l’uso del burro di malga e sale grigio; la carne deve essere mantenuta unta per preservarne la morbidezza. Con una sottile fetta di lonza o coppa di maiale arrotolata su sé stessa, non prima di aver sovrapposto una fetta di lardo e una di salvia si ottengono dei cannoncini: i lombolini che vengono infilati sugli schidoni inframmezzandoli alle altre carni.

Lo spiedo di Natale di Villa Franciacorta è cominciato con uno sfizioso aperitivo accompagnato dal Bokè Villa Franciacorta Rosè Brut nelle annate 2016 e 2018; la 2016 ha stupito per eleganza, complessità, finezza e struttura mentre la 2018 è un’esplosione di note di zenzero che caratterizzano e rendono unico il millesimo.

Per preparare lo stomaco allo spiedo è stata servita la Minestrina Sporca che è stata accompagnata a Diamant Villa Franciacorta Pas Dosè Millesimato 2018, 85% Chardonnay, 15% Pinot Nero, un vino dalla personalità spiccata; fresco e complesso con note iodate che solo vigne vecchie e un grande terroir sanno generare.

Lo Spiedo è stata abbinato al Cru Cuvette Villa Franciacorta Brut Millesimato 2018 e al Bianchi Roncalli Sebino IGT Barbera 2015, lasciando ai commensali scegliere l’abbinamento migliore.Il Cuvette si conferma di essere il pairing perfetto grazie alla sua struttura generosa e accattivante; il Barbera Bianchi Roncalli 2015 è stato capace di sorprendere grazie all’inebriante profumo di frutta rossa e spezie dolci.

Il brindisi finale ha visto il Briolette Villa Franciacorta Rosè Demi-Sec abbinato ad un panettone artigianale; un perfetto abbinamento per il primo rosé prodotto da Villa Franciacorta e premiato per diversi anni come miglior Rosé d’Italia.

Comentarios


bottom of page