• Paola Marcone

Con il cucchiaino nella bottiglia lo Spumante resta effervescente?

La scienza smentisce una credenza popolare.

Una credenza popolare vuole che inserendo nel collo di una bottiglia di spumante un cucchiaino, meglio se d’argento, si riesca a impedire che l’anidride carbonica si liberi e, quindi, il liquido perda effervescenza.


Si supporrebbe che il metallo del cucchiaino, se abbastanza freddo, possa mantenere refrigerata anche l’aria sopra il vino che, in questo modo, riuscirebbe a trattenere il gas.


Il “rimedio della nonna”, però, non ha mai trovato riscontri scientifici.


Esperti del Comitato interprofessionale del vino di Champagne di Épernay, infatti, hanno condotto nel 1995 uno studio, conservando bottiglie semivuote per verificare, ad intervalli regolari, le variazioni di pressione del gas al loro interno.

Alcune bottiglie sono state lasciate senza tappo, altre con un cucchiaino nel collo, altre ancora tappate.


I risultati hanno dimostrato che nessuna variazione significativa si ottiene tra le bottiglie senza tappo e quelle con il cucchiaino, dal momento che in entrambi i casi la perdita di pressione si rivela simile.


In conclusione, quindi: no, Il cucchiaino nel collo della bottiglia non preserva l’effervescenza!