top of page
  • Redazione

Mercato dei Vignaioli FIVI: i nostri assaggi

Si è chiusa con grande successo l’undicesima edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti, svoltasi il 26, 27 e 28 novembre 2022 a Piacenza.

I numeri sanciscono il successo: 24.000 ingressi totali e 870 Vignaioli presenti. Il comune denominatore del Mercato FIVI si conferma la qualità che i Vignaioli hanno saputo trasmettere al pubblico attraverso i loro vini, in una location grande e dall’allestimento essenziale. Forse l'unica critica che da più parti si è levata è stata relativa alla disposizione degli espositori che non segue alcun ordine, né di regione, né alfabetico. Questo, ci viene spiegato, avviene in coerenza con la filosofia FIVI di eguaglianza e democraticità e pertanto l’assegnazione della posizione nei padiglioni è frutto di un'estrazione casuale.

Anche noi di ZenoMag abbiamo girato in lungo e in largo i padiglioni della Fiera di Piacenza. Abbiamo assaggiato tantissimi vini e vi proponiamo qui una carrellata di alcune delle etichette che ci hanno maggiormente convinto. Non si tratta di una classifica ma soltanto di suggestioni che vogliamo condividere con i nostri lettori.

Mara Galli segnala un vermentino coltivato a cavallo tra Liguria e Toscana, il Colli di Luni DOC Fosso di Corsano 2021 di Terenzuola e un interessante sangiovese vinificato in anfora, il Terre di Pisa DOC Mimesi 2019 della Tenuta di Ghizzano.

Paolo Valente invece ci propone due blend inusuali: da Castagnole Monferrato, un Ruchè e Shyraz il Monferrato DOC Agoghè 2019 di Crivelli e dalla provincia di Cosenza il Calabria IGT Pauciuri 2017 di Tenute Pacelli da uve Barbera e Magliocco. Per finire un Metodo Classico che ha riposato per ben 10 anni sui propri lieviti, l'

Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG Cruasé Julillae di La Travaglina.

bottom of page